venerdì 23 novembre 2018

INAUGURAZIONE DELLA PERSONALE DI IVAN PINTOSSI A VILLA FENAROLI

Inizio inaugurazione

Nella splendida Villa Fenaroli, monumento nazionale, dal 1735, domenica 18 novembre 2018 alle ore 17:30 è stata inaugurata la mostra  di tele fotografiche di Ivan Pintossi.

L’iniziativa artistica,  promossa dall’associazione Arte Cultura Ars Vivendi in sinergia con la Direzione di Villa Fenaroli è in collaborazione  con Life Video Foto di Brescia. 

La mostra, beneficia del patrocinio della Provincia di Brescia, del Comune di Rezzato e dell’Associazione Artisti Bresciani.

All’ufficializzazione dell’inaugurazione, coordinati da Rosa Lardelli, prof.ssa curatrice della mostra, erano presenti:

Ugo Nappi, professore e Presidente dell’associazione Arte Cultura Ars Vivendi ( Associazione responsabile della rassegna Arte in Villa); Rosaria Poinelli, giornalista, scrittrice e componente dell’associazione Ars Vivendi
Nicoletta Senco, dott.ssa Consigliere Comunale del Comune di Rezzato; 
Maria Do, prof.ssa guida museale;
Carolina Gallia, prof.ssa moglie ispiratrice di Ivan Pintossi; 
Ivan Pintossi, imprenditore e artista;
Luigi Mazzoleni, fotografo professionista;
Andrea Barretta, giornalista, scrittore, gallerista, critico d’arte; 
Valentina Caputo, in rappresentanza della direzione di Villa Fenaroli;








Successivamente all’introduzione della curatrice Rosa Lardelli e intervenuta Nicoletta Senco per i saluti e gli apprezzamenti dell’iniziativa artistica a nome di tutta l’Amministrazione Comunale di Rezzato.

Luigi Mazzoleni (fotografo professionista, docente di psicologia applicata alla fotografia e critico cinematografico) ha presentato l’artista e le sue opere, coinvolgendo la prof.ssa  Carolina Gallia, nella lettura di alcuni significativi commenti delle didascalie che accompagnano le tele fotografiche, esposte.

Andrea Barretta, giornalista, scrittore, gallerista, critico d’arte è intervenuto puntualizzando, in suo intervento, sulla storia della fotografia  ed elogiando le immagini di Ivan Pintossi inserite nel contesto dell’arte contemporanea.

La prof.ssa Maria Do è intervenuta per una breve presentazione storico artistica della Villa e in particolare per l’affresco della volta della sala mostre. 

Ivan Pintossi, imprenditore e artista, soddisfatto del risultato raggiunto, ha ringraziato i curatori, gli organizzatori e tutti i presenti creando un’atmosfera piacevole ed amabile; emozionante e toccante l’abbraccio, inaspettato, della madre di Ivan, sig.ra Germana.





Alle ore 18:30 la mostra è stata ufficialmente inaugurata seguita da un brindisi  all’arte.
Per oltre 65 partecipanti la serata si è conclusa con una deliziosa cena, presso la sala Bonomelli della Villa stessa


La mostra rimane allestita fino al 20 gennaio 2019

Foto di Luigi Mazzoleni


Porta cavalletti di Antonio Comini, progetto casa.

venerdì 16 novembre 2018

TELE FOTOGRAFICHE DI IVAN PINTOSSI




Mostra fotografica di IVAN PINTOSSI 

dal 18 novembre 2018  al 20 gennaio 2019 

Inaugurazione domenica 18 novembre  2018 alle ore 17:30

Mostra d’arte contemporanea organizzata dall’Associazione Arte Cultura Ars Vivendi di Brescia in collaborazione con la Direzione di Villa Fenaroli e con Life Video Foto di Brescia.

L’evento beneficia del patrocinio della Provincia di Brescia, Comune di Rezzato e dell’Associazione Artisti Bresciani. 

Mostra a cura di Rosa Lardelli. Presentazione critica di Luigi Mazzoleni. 



L'amore e la perla

L’esposizione propone una ventina di opere di grande formato (cm. 80x120) realizzate con una particolare tecnica fotografica su tela.
Ivan Pintossi, Imprenditore in Val Trompia, provincia di Brescia, è un appassionato ed un esperto per la ricerca fotografica contemporanea.

Ivan Pintossi, con le sue opere, si presenta all’occhio dell’osservatore come il fotografo poeta del dettaglio della natura; racconta la vegetazione da una distanza ravvicinata, nei particolari, nei frammenti, che, osservati in vari momenti, sempre suscitano stupore e meraviglia. Le sue eccezionali qualità e la sua personale ricerca lo stimolano a operare scelte, in cui la natura è la protagonista assoluta. Dalla natura nasce la vita che infrange la barriera della realtà, aprendo le porte dell’immaginazione. 


L'immensità


Cenni critici di Luigi Mazzoleni ( fotografo professionista, docente di psicologia applicata alla fotografia e critico cinematografico).

Ivan Pintossi, nelle sue fotografie, non solo sa cogliere l’attimo fuggente ma, con un preciso scopo, sa creare immagini espressive di grande impatto visivo. L’atto artistico fotografico è definito da un procedimento creativo che punta a cogliere una somma di percezioni visive che, si sviluppano in quel momento magico. Noi non percepiamo la realtà solo attraverso la vista ma, anche tramite sensazioni e interpretazioni di stimoli avvertiti dagli altri sensi.
La fotografia, per l’autore, racchiude in se tutto quello che i sensi fanno vivere durante lo scatto. Un esempio: le fotografie, in grande formato, presentate in mostra, sono state eseguite nel periodo autunnale ricco di colore.  Il fotografico,(che Indica una qualità, un'essenza speciale della fotografia, quella che la rende diversa da tutti gli altri mezzi di produzione di immagini creati dall'uomo), racchiude in se, le mille sensazioni che hanno influito sullo scatto, dall’olfatto recettore di profumo predominante nel muschio, al vento che accarezza le guance scoperte, il tatto dato dall’umidità sulle dita, il gusto della rugiada sulle labbra, la bellezza del colore che inebria la mente. Nella vita frenetica di oggi, riappropriarsi del proprio tempo e cercare di vivere tutte le esperienze prefissate è quasi un dovere. Ritagliarsi dei piccoli momenti per portare avanti le proprie passioni e vivere appieno ogni singolo giorno è quello che fa della vita, una vita vissuta. 

MOSTRA:  fotografica di Ivan Pintossi
DOVE:  Villa Fenaroli - via Mazzini, 14 - 25086 Rezzato/Brescia 
APERTURA: dal 18 novembre 2018 al 20 gennaio 2019, con entrata libera  e gratuita dalle ore 10 alle 22, tutti i giorni. 
CONTATTI: Rosa Lardelli - Associazione  Arte Cultura Ars Vivendi , cell.3398637645. r.lardelli@rosalardelli.it  -  www.rosaeventi.blogspot.com. 

Luigi Mazzoleni , Life Video Foto s.a.s. via Luigi Rizzo,90 – Brescia  tel. 030225634 cell.3408265444 

www.lifevideofoto.it



venerdì 5 ottobre 2018

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI GIUSEPPINA FONTANA E ANGELO BONI

Il pubblico presente

In una positiva atmosfera, nella splendida Villa Fenaroli, monumento nazionale dal 1735, domenica 30 settembre alle ore 18,00, è stata inaugurata   la mostra di scultura e di pittura di Giuseppina Fontana e Angelo Boni. 

L’iniziativa artistica  promossa dall’Associazione Arte Cultura Ars Vivendi, in sinergia con la Direzione di Villa Fenaroli  beneficia del patrocinio della provincia di Brescia, del comune di Rezzato e dall’Associazione artisti Bresciani AAB.

L’inaugurazione è stata ufficializzata dalla presenza di:
Ugo Nappi, presidente dell'associazione arte e cultura Ars Vivendi responsabile della rassegna Arte in Villa; dalla prof.ssa Marta Mai, relatrice per la lettura delle opere d’arte; dagli artisti Fontana e Boni; dall’architetto Paolo Boni e della signora Gianna, figlio e moglie dell’artista Angelo Boni e dalla curatrice della mostra, prof.ssa Rosa Lardelli.  


Rosa Lardelli presenta gli artisti

Sono giunti i saluti e gli apprezzamenti da: Massimo Tedeschi (Presidente dell’Associazione AAB) , da Claudio Donneschi (Assessore alla Cultura del Comune di Rezzato) e da alcuni artisti impegnati in concomitanti eventi d'arte. 

Ringraziamenti per la loro presenza:
al prof. Mauro Corradini, critico d’arte; ad Andrea Barretta (giornalista, scrittore, gallerista, critico d’arte e al suo staff); alla prof.ssa Giuliana Antonelli già consigliere del Comune di Botticino e a Paola Faroni, architetto presso la Provincia di Brescia con incarichi legati alla progettazione e valorizzazione degli edifici monumentali; a Cinzia Pasini  in rappresentanza delle società  ArteconNoi srl che si occupa  di servizi per la cultura, turismo e didattica; a Elena Bonassi in rappresentanza dell’Associazione di Rezzato “ Amici dell’arte e del paesaggio”; all’ Associazione “ Amici dell’arte di Lumezzane”; ai numerosi artisti e a tutti i presenti; ai collaboratori di Ars Vivendi, Marta, Rosaria, Maria, Claudio e Luigi. 


Intervento di Ugo Nappi

Ringraziamenti  alla direzione di Villa Fenaroli per la disponibilità all’arte e a Giampietro Guiotto, critico d’arte del quotidiano Bresciaoggi, per l’articolo sulla mostra di Angelo Boni e Giuseppina Fontana


Al termine della presentazione
La serata si è conclusa presso l’American bar, della Villa stessa, con un brindisi all’arte.


American Bar

L’esposizione artistica rimane allestita fino al 1° novembre 2018.

Foto di Luigi MazzoleniPorta quadri di Antonio Comini, progetto casa. 



mercoledì 19 settembre 2018

MOSTRA DI SCULTURA E DI PITTURA


Invito

GIUSEPPINA FONTANA e ANGELO BONI 

Mostra di scultura e di pittura dal 30 settembre al 1° novembre 2018, presso spazio Arte Villa Fenaroli e Rezzato/Brescia.

INAUGURAZIONE domenica 30 settembre 2018 alle ore 18.00.

Mostra a cura di Rosa Lardelli. 
Presentazione critica della Prof.ssa Marta Mai                  

Evento promosso dall’Associazione Arte Cultura Ars Vivendi di Brescia. L’iniziativa beneficia del patrocinio della provincia di Brescia, Comune di Rezzato e dell’Associazione Artisti Bresciani. 






sculture di Giuseppina Fontana


Giuseppina Fontana, artista di squisita sensibilità e sicura competenza tecnica, educa le sue innate doti frequentando il Liceo Artistico “V. Foppa” di Brescia e laureandosi in architettura al Politecnico di Milano.
Versatile, si applica con consapevolezza in scultura, manipolando la creta, che, indotta dal suo pathos, si anima e interloquisce con il fruitore dell’opera, complici le cromie diversamente diffuse, che ammaliano e intrigano.
Lungi dalla rigidezza della composizione celebrativa, le opere di Giuseppina Fontana, pur con un occhio di riguardo per il classico, rispondono alle esigenze della Contemporaneità, che non più paga solo di “inebriarsi” del bello, oggi chiede di condividere la comunicazione artistica, sinuandosi nel “non finito”, che è l’infinito mondo in cui trovano spazio emozioni e passioni dell’uomo nelle loro molteplici e irripetibili manifestazioni.
In questa ricercata ed espressa “apertura” all’umanità, che rifugge dalla forma, sta l’originalità della vis creativa dell’artista, che, rispettosa dei suoi simili, comunica disponibilità a comunicare, per crescere umanamente, gioire della bellezza e convivere in armonia. (…) Cuore e mente all’unisono applaudono al discorso artistico di Giuseppina Fontana, che, creando il bello, nel contempo stimola il dialogo e diffonde valori umani irrinunciabili per una società, che deve ambire a crescere e a progredire coralmente. 


dipinti di Angelo Boni


Angelo Boni, è attivo dagli anni ’50 e vanta un curriculum straordinario per partecipazioni a mostre e rassegne nazionali e internazionali di pittura e grafica, in cui si è sempre evidenziato.
Le sue eccezionali qualità e la sua personale ricerca, protratta con perseveranza nel tempo, lo inducono a operare scelte, in cui la natura non violata dall’uomo è la protagonista assoluta, colta
nei dettagli minimi, nei frammenti insignificanti, che, osservati in vari momenti, sempre suscitano stupore e meraviglia per avviluppi e intersecarsi di cromie.
La raffinatezza tecnica e la precisione inappuntabile di Angelo Boni dà origine a una pittura quasi fotografica che, se quale lente di ingrandimento ci sollecita ad apprezzare le piccole e trascurate manifestazioni del Creato, con un significato trasferito al vivere quotidiano, ci ammonisce a non decidere e a non giudicare d’impulso, ma a guardare al particolare, ad ascoltare i vari punti di vista, a pensare, a meditare.
Inoltre, se il dettaglio insignificante è oggetto d’opera d’arte sublime, anche ogni momento del nostro vivere è prezioso, perché concorre a costruire il nostro destino, e deve essere valorizzato. E ancora si sottintende un invito al rispetto per la natura, da salvaguardare sempre per non infrangerne l’equilibrio.
Pittura unica e indimenticabile per pathos, scelta e costruzione, il messaggio di Angelo Boni continua quando da alcune tele lascia scorrere liberamente il colore, che, sfrangiato in tanti rivoli, sembra accennare al benefico influsso che l’arte esercita sugli uomini, allentando tensioni e diffondendo serenità. 


MOSTRA   di Giuseppina Fontana e di Angelo Boni.

DOVE  Villa Fenaroli - via Mazzini, 14 - 25086  Rezzato/Brescia 

APERTURA  dal  30 settembre al 1° novembre 2018, con entrata libera e gratuita, tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle 22.00 


CONTATTI  Rosa Lardelli - Associazione Arte Cultura Ars Vivendi  via Sandro Pertini, 29 - Brescia Tel. 030.3530557 cell.3398637645. r.lardelli@alice.it  www.rosaeventi.blogspot.com

INFORMAZIONI  fontanagiuseppina.it/   angeloboni.it/

mercoledì 20 giugno 2018

INAUGURAZIONE MOSTRA D'ARTE CONTEMPORANEA DI GLORIA FENAROLI

Renata Ziletti alla ripresa

In una positiva atmosfera e nella splendida Villa Fenaroli a Rezzato (Bs), domenica 17 giugno 2018 alle ore 18, è stata inaugurata la mostra personale di Gloria Fenaroli dal titolo: 
Dea Boudoir - Ritratti femminili. 

L’iniziativa artistica  promossa dall’associazione Arte Cultura Ars Vivendi, in sinergia con la Direzione di Villa Fenaroli Palace Hotel è in collaborazione con Photogek Fenaroli di Montichiari.



I relatori



L’evento nasce da un progetto fotografico creato e formato con modelle comuni, diventate “dive per un giorno” con la partecipazione di  numerose persone, dalle modelle ai costumisti, parrucchieri e truccatori.








Coordinati dalla prof.ssa Rosa Lardelli, curatrice della mostra, erano presenti:
Nicoletta Senco,Consigliere del Comune di Rezzato; Ugo Nappi, Presidente dell’Associazione Ars Vivendi ( Associazione responsabile della rassegna Arte in Villa); l’artista Gloria Fenaroli; Luigi Mazzoleni, fotografo e critico cinematografico; Anna Maria Montanari insegnante  di ballo; Valentina Caputo, in rappresentanza della direzione di Villa Fenaroli.
Ringraziamenti per la loro preziosa collaborazione a Renata Ziletti e Rodolfo Rudy Fenaroli con lo staff Photogek; alla prof.ssa Marta Mai e Claudio Zambelli e a Luigi Mazzoleni.





Ringraziamenti a tutti i presenti, agli artisti, ad Andrea Barretta (gallerista e critico d’arte); ad Anna Grazia Giacomelli titolare di Academy&Talents di Brescia. 
L’inaugurazione è continuata  presso l’American bar, della Villa stessa, per un brindisi all’arte e a seguire si è svolto un piacevole sketch di New Burlesque, coordinato dalla insegnante Anna Maria Montanari a cui ha preso parte, anche, l'autrice. ( Il New Burlesque prende spunto da tutte le tecniche moderne di danza, di teatro e di spettacolo, senza dimenticare le origini; un vero linguaggio con un affascinante combinazione di sensualità e stile).




La personale Gloria Fenaroli rimane allestita fino a 31 luglio  2018, con entrata libera e gratuita, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 22. 

Foto di  Luigi Mazzoleni


Porta quadri di Antonio Comini





venerdì 8 giugno 2018

MOSTRA D'ARTE CONTEMPORANEA DI GLORIA V. FENAROLI





Mostra fotografica
Dea Boudoir - Ritratti Femminili
Artista GLORIA V. FENAROLI
Presso spazio Arte Villa Fenaroli a Rezzato (Bs) - dal 17 giugno al 31 luglio 2018
Inaugurazione domenica 17 giugno 2018 alle ore 18:00
Mostra d’arte organizzata dall’associazione Arte Cultura Ars Vivendi di Brescia, in collaborazione con  Photogek Fenaroli di Montichiari.
L’evento beneficia del patrocinio della provincia di Brescia, comune di Rezzato e da FIDAPA sezione Brescia Vittoria Alata (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari). 
Mostra a cura di Rosa Lardelli. Presentazione critica di Tonino Zana. 

L’esposizione propone una ventina di opere di grandi dimensioni (cm. 60x90 e 60x120), realizzate con particolare tecnica fotografica Fine Art a pigmenti e a lavorazione manuale.
Il progetto fotografico di Gloria Fenaroli, dal titolo Dea Boudoir - Ritratti Femminili, nasce con l’intento di esaltare la femminilità tramite il gioco del costume e della scena, e per l’aspettativa di chi è coinvolta al fine di veder valorizzato e gratificato quell’aspetto del proprio femminino, spesso trascurato. La bellezza del corpo femminile da sempre ispira l’arte. Su questa linea l’artista Gloria Fenaroli si muove e, dedicata alla donna d’oggi, che si mette in gioco, propone immagini in cui la protagonista esula dal suo tempo per manifestare la sua unicità, suscitando voluttuose esperienze sensoriali per effetto di stoffe pregiate, pizzi e accessori, trucchi e sottintesi profumi. Presente e passato si confondono e si confrontano in un giocoso contrasto, che, muovendo dalla tradizione e incontrando l’attualità, inneggia all’individualità femminile, alla sua grazia senza tempo, in un incontro/scontro, che affascina, intriga e diverte. E il burlesque, che oscilla fra realtà e fantasia, tra memoria e sogno, tra possibile e irreale, e che si propone per competenza, conoscenza e vis creativa, avanza a pieno titolo nel mondo dell’Arte Contemporanea.




La formazione di Gloria Fenaroli spazia dal teatro all'arte figurativa.  L’artista, dotata di innate doti, le educa, protraendo studi adeguati presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, all'interno della Facoltà di Lettere e Filosofia, in Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) con indirizzo Teatro e, in seguito, presso l’Istituto R. Bauer a Milano per il diploma in fotografia professionale. 
Nel 2007, dalla Federazione Europea dei Fotografi (FEP) ottiene, nella categoria “Ritratto”, la prestigiosa qualifica QEP (Qualified European Photographer). Dal 2009 al 2011 riceve cinque medaglie al Contest Internazionale FIOF Professional Photography Awards, nelle categorie “Ritratto” e “Ricerca”. Dal 2011 è ufficialmente patrocinata del prestigioso marchio Canon. 
Dal 2013 è membro della Società inglese SWPP (Society of Wedding and Portrait Photographers) e altresì dell’ Associazione americana WPJA (Wedding Photo Journalist Association).
Nel 2014 riceve riconoscimento per la Ricerca nella Fotografia Contemporanea, consegnato presso l'Archivio Storico del Quirinale dalla Dr.ssa Rossana Pace, Presidente dell'Associazione Culturale Eccellenze Italiane.
Gloria Fenaroli ha esposto a Brescia e in provincia, a Barletta (Ba), a Salerno, a Taormina (Me), a Orvieto (Pg), a Vimercate (Mi), a Bibbiena (Ar).
All’estero ha presentato le sue opere a Pechino e a Lishui in Cina, al Festival Internazionale d’Arte Fotografica a Londra, in occasione dell’esibizione sul Made In Italy, e a Bourbon-Lancy (Francia).


MOSTRA:  fotografica di Gloria V. Fenaroli
DOVE:  Villa Fenaroli - via Mazzini, 14 - 25086 Rezzato/Brescia
APERTURA: dal 17 giugno al 31 luglio 2018, con entrata libera  e gratuita dalle ore 10 alle 22, tutti i giorni .
CONTATTI: Rosa Lardelli  cell.3398637645. r.lardelli@alice.it -  arsvivendibrescia@pec.it www.rosaeventi.blogspot.com.
Gloria Fenaroli, Photogek  via Cavallotti, 21- Montichiari -030 961850  cell. 3398040192  www.photogek.com



mercoledì 9 maggio 2018

INAUGURAZIONE PERSONALE DI PITTURA DI MAURO MASSARI


Opera esposta



Presso Villa Fenaroli a Rezzato/Brescia, domenica 6 maggio alle ore 18, è stata inaugurata la personale di Mauro Massari, dal titolo: i colori della Mille Miglia. 

Contemporaneamente e nello stesso periodo (dal 6 maggio al 3 giugno), presso lo spazio Arte Cornici Pinelli in via Belvedere7/A - Brescia, sono visibili altre opere di Massari. 

L’iniziativa artistica, organizzata dall’associazione Arte Cultura Ars Vivendi in sinergia con la Direzione di Villa Fenaroli e in collaborazione con Cornici Pinelli, beneficia del patrocinio della Provincia di Brescia del Comune di Rezzato e dell’Associazione Artisti Bresciani. 



Il prof. Ugo Nappi introduce l'evento





La maggior parte dei dipinti, di Massari, esposte presso Villa Fenaroli, sono riferite alla Corsa della Mille Miglia, realizzate, per l’occasione di questa gara che si svolge dal 16 al 19 maggio, mentre, nella galleria, sono esposte alcune opere pittoriche di Mauro Massari che rispecchiano maggiormente la sua pittura distinta, costruttiva e narrativa ricca di simbologie fra realtà e sogno. 

Tonino Zana ha presentato l’arte e le opere dell’artista Mauro Massari.

Tonino Zana,opinionista ed esperto d'arte del " Il giornale di Brescia" presenta la mostra

Alla presenza di conoscenti, artisti e appassionati d’arte erano presenti:
Ugo Nappi, presidente dell’associazione Ars Vivendi e Rosa Lardelli curatrice d'arte dell' Associazione, responsabili delle rassegne d' Arte;
Tonino Zana, giornalista del quotidiano Giornale di Brescia, esperto d’arte; 
L' artista  Mauro Massari;

Valentina Caputo, in rappresentanza della direzione di Villa Fenaroli;


Sala espositiva

Ringraziamenti a Marta Mai  e Claudio Zambelli  per la cura del  testo introduttivo alla mostra e a Gloria  Ardesi per le traduzioni.


Gloria Ardesi, Mauro Massari,Tonino Zana
Ringraziamenti, a tutti i presenti, agli artisti e all’associazione amici dell’arte di Lumezzane; al giornale di Brescia per il bellissimo articolo sulla mostra di Mauro Massari scritto da Tonino Zana. 
L’inaugurazione è continuata presso l’American Bar, per un brindisi all’arte e per alcune persone, per una breve visita alla Villa Fenaroli con la prof.ssa Maria Do (storico dell’arte e guida museale).


Presso l'American Bar




La personale di Mauro Massari presso Villa Fenaroli rimane allestita fino a domenica 3 giugno 2018, con entrata libera e gratuita, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 22. 
Allo spazio Arte Cornici Pinelli dalle ore 9/12 e dalle ore 15/19, chiuso il sabato pomeriggio e il lunedì mattina.

Porta quadri, in esposizione, di Antonio Comini, progetto legno - Brescia.

Coordinamento organizzativo di Rosa Lardelli.  


Fotografie di Luigi Mazzoleni - Life Video Foto di Brescia e di Bassi Sergio foto line di Castenedolo.



INFORMIAMO CHE, LE OPERE RIMASTE DELLA MOSTRA DI MAURO MASSARI, SONO ESPOSTE A BRESCIA IN VIA BELVEDERE 7/A PRESSO CORNICI PINELLI.